Ultima modifica: 1 giugno 2018
ICS Costa Masnaga > news > Prima giornata sportiva per 70 alunni della scuola primaria Aldo Moro di Costa Masnaga

Prima giornata sportiva per 70 alunni della scuola primaria Aldo Moro di Costa Masnaga

Si è svolta sabato 19 Maggio presso il campo sportivo di Cassago la prima giornata sportiva della nostra
scuola dedicata alla regina dello sport: l’atletica leggera.
Circa 70 bambini della scuola primaria “Aldo Moro” di Costa Masnaga (le classi terze al completo e 15
ragazzi delle 5^ che guidati dalla bravissima maestra Marta hanno accettato entusiasticamente l’invito)
accompagnati dalle insegnanti e sotto l’esperta guida degli allenatori dell’asd Cassago, hanno potuto
mettere in pratica ciò che hanno imparato durante quest’anno scolastico nelle lezioni di motoria.
“Abbiamo regalato la possibilità di portare realmente in pista le attività proposte ai nostri bambini durante
un anno di ottimo lavoro passato insieme“ dicono le insegnanti di motoria Rusconi Nicoletta e Clara
Saverio. “All’inizio dell’anno scolastico, dopo aver accettato l’incarico come docenti di sostegno entrambe
sulle classi terze, ci siamo confrontate nel nostro team ed abbiamo “messo sul piatto” le nostre
competenze: il caso fortuito ha voluto che si trovassero due insegnati di sostegno esperte nello sport una
nell’atletica leggera e l’altra nelle arti marziali ed abbiamo così accettato “ la sfida” propostaci dalla nostra
dirigente di essere non solo “insegnante di sostegno” ma anche insegnate di classe e di farlo al meglio
mettendo in gioco le nostre potenzialità . Abbiamo così deciso di impostare tutto il programma curricolare
di motoria delle terze su qualcosa di reale, insegnando ai nostri bambini le basi dell’atletica leggera (oltre
ad inserire il progetto “minibasket a scuola” sempre tenuto da noi durante la seconda parte dell’anno
scolastico).
Come ciliegina sulla torta, grazie alla “militanza” nell’asd Cassago della Rusconi ed alla grande disponibilità
e professionalità di questa associazione sportiva che da anni è sinonimo di educazione civile e sociale oltre
che di quella sportiva, è stata organizzata questa giornata sportiva.
Più di 120 persone (fra adulti e bambini) vi hanno preso parte ed il tempo incerto delle prime ore del
mattino non ha certo fermato la voglia dei bambini di calcare la pista grazie anche al supporto dei genitori
che non si sono fatti spaventare dalle previsioni meteo.
Con una palpabile emozione, i bambini accompagnati dai loro genitori, che hanno contribuito in un modo
egregio a fare di questa giornata un successo, hanno ascoltato tutte le indicazioni ed hanno formato i tre
gruppi che durante la mattinata hanno avuto il compito di spostarsi per tutto il campo , raggiungere le varie
postazione ed effettuare (a turno) le prove a loro riservate : salto in lungo, velocità, corsa con gli ostacoli,
getto del peso (palla medica) , lancio del Vortex , lancio del disco e la mitica “staffetta a squadre” .
Valore aggiunto alla manifestazione è stato sicuramente dato alla spontanea partecipazione alle gare dei
fratellini e delle sorelline (che frequentano la materna di Costa Masnaga) e vi garantiamo che vedere quei 7
bambini all’opera è stato qualcosa di impagabile, a dimostrazione che, come diciamo da anni, non è mai né
troppo tardi né troppo presto per fare atletica.
Il motto ufficiale della FIDAL (Federazione Italiana Atletica Leggera) è: “CHI FA ATLETICA NON FA
PANCHINA” e vi posso assicurare che vedere i nostri 70 bambini in campo ne è stata la dimostrazione.
A fine mattinata dopo un fastoso rinfresco organizzato in maniera impeccabile dai genitori che sono stati
disponibilissimi durante tutta la manifestazione e si sono anche prestati per il corretto svolgimento della
manifestazione sia come “rastrellatori” al salto in lungo che come provetti geometri nella misurazione e

recupero Vortex durante i lanci, sono andate in scena le premiazioni, ma non prima dei ringraziamenti
ufficiali a tutti i volontari dell’asd Cassago da parte della nostra scuola.
Le premiazioni sono state davvero fastose: ad ogni bambino, oltre ad un bel 10 come voto nell’attività
sportiva premio per l’impegno e la partecipazione, è stato consegnata una bandana (subito indossata), un
diploma al merito sportivo e per finire una preziosissima medaglia d’oro che ha fatto la felicità di tutti
anche se il premio più grande è stato qualcosa di “non tangibile”: vivere un’esperienza comune all’insegna
dello SPORT, QUELLO VERO, mettendo in pratica non solo ciò che hanno imparato fisicamente, ma
soprattutto condividendo i sani ideali di onestà, lealtà, complicità, impegno e correttezza faticando come
dei “matti”, ma trascorrendo una giornata felice che ricorderanno per tutta la loro vita.
Per noi essere “maestre” è anche questo.

Rusconi Nicoletta 3^b/a




Link vai su